Anche persone insospettabili cominciano non solo a parlare ma ad apprezzare l’iniziativa culturale, prima che politica, di Azione. Troverò il modo di approfondire il legame, secondo me, indissolubile e inevitabile che mette insieme il liberalismo sociale con il popolarismo sturziano. Non si tratta di moderazione, ma di andare, anzi, in maniera rivoluzionaria alla radice dei problemi, impegnandosi in studio ed analisi. Perché rivoluzionaria? Perché si agisce, si entra in azione, esclusivamente per risolvere i problemi della propria comunità e quindi del Paese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *